MATINO 30 GIUGNO 2016 – DEE DEE BRIDGEWATER

II° Edizione di “ART FESTIVAL JAZZ WEEK SUMMER 2016 OnTour “
23 giugno 2016
MATINO 01 LUGLIO – SIMONA BENCINI e LMG QUARTET
30 giugno 2016

MATINO 30 GIUGNO 2016 – DEE DEE BRIDGEWATER

Schermata 2016-06-30 alle 15.03.09

Lungo il corso della sua poliedrica carriera che attraversa quattro decenni, la leggenda del jazz Dee Dee Bridgewater ha raggiunto i più alti livelli musicali, regalandoci la sua interpretazione unica e le intrepide rivisitazioni dei classici del jazz.

L’intrepida viaggiatrice, esploratrice, pioniera e custode della tradizione, è stata premiata con Tony Awards e tre volte con il Grammy Award: due volte per l’acclamatissimo tributo a Ella Fitzgerald, Dear Ella, e l’ultimo nel 2011 per l’album dedicato a Billie Holiday Eleanora Fagan (1915-1959): To Billie With Love From Dee Dee, come Best Jazz Vocal Album.

Durante il suo concerto con big band omaggia ancora queste due grandi artiste e presenta alcuni  brani tratti dal suo ultimo lavoro discografico “Dee Dee’s Feather” che é stato registrato con la New Orleans Orchestra in occasione e commemorazione del 10° anniversario del passaggio di Katrina sulla città.

Considerata una delle poche eredi delle grandi voci femminili del jazz, sa incantare il pubblico con la sua voce potente e sensuale, che tocca note altissime e bassissime in pochi secondi e interagisce in perfetta armonia, a tratti come uno strumento essa stessa, con le orchestre jazz che la accompagnano. Dee Dee Bridgwater riempie il palco con i suo virtuosismi e regala uno spettacolo unico con il suo swing sexy, a tratti felino, e ricco di eleganti variazioni ritmiche. E naturalmente con l’improvvisazione e le buone vibrazioni: è il jazz!

La carriera della Bridgewater ha sempre gettato dei ponti tra i diversi generi musicali. Si è guadagnato la sua prima esperienza professionale come membro del leggendario Thad Jones/Mel Louis Big Band, e attraverso gli anni Settanta si è esibita con grandi del jazz come Max Roach, Sonny Rollins, Dexter Gordon e Dizzy Gillespie. Ma il suo maggior successo arriva In Italia con Till The Next Somewhere (Precious Thing, 1989) cantata assieme a Ray Charles, uno dei più grandi pionieri della musica soul, nonché uno dei più illustri musicisti degli ultimi tempi.

Dopo un’incursione nel mondo del pop durante gli anni Ottanta, si è trasferita a Parigi e ha iniziato a rivolgere la sua attenzione di nuovo al jazz.

Dopo aver firmato con l’Universal Music Group come produttrice (Dee Dee Bridgewater produce tutti i suoi cd), ha pubblicato una serie di titoli di successo partendo da Keeping Tradition nel 1993. Quasi tutti sono stati nominate ai Grammy.

Bridgewater ha anche portato avanti una carriera parallela a teatro, vincendo il Tony Award per il ruolo di “Glinda, la strega buona del sud” ne Il Mago di Oz nel 1975. HTra gli altri meriti teatrali ci sono Sophisticated Ladies, Black Ballad, Carmen e Lady Day, un tribute a Billie Holiday per il quale la Bridgewater ha ricevuto British Laurence Olivier Nomination come Best Actress in un Musical. È anche stata la prima attrice afro-americana a ricoprire il ruolo di Sally Bowles in Cabaret, una produzione portata in scena al Mogador Theatre di Parigi.

Come Ambasciatrice di buona volontà della FAO, Dee Dee continua ad appellarsi alla solidarietà internazionale per finanziare progetti civili globali per la lotta contro la fame nel mondo.

Inoltre conduce il programma settimanale JazzSet with Dee Dee Bridgewater per la radio WBGO, premiato anche dalla NPR, giunto ormai al secondo decennio in onda. I suoi album sono disponibili in tutto il mondo e Dee Dee continua a esibirsi per platee da tutto esaurito sia negli Stati Uniti che a livello internazionale.

 

www.deedeebridgewater.com